31 Ottobre 2020
News
percorso: Home > News > Prima squadra

L'INTERVISTA / "L'OPITERGINA? PER ME LA SCELTA MIGLIORE"
Due chiacchiere con Nicola Sartorello, esperto portiere arrivato all'Opitergium questa estate

12-11-2019 20:00 - Prima squadra

ODERZO - Domenica è stato uno dei migliori in campo. Nicola Sartorello, portierone biancorosso, 29 anni, è uno dei cardini della formazione di mister Mauro Conte. A Fossalta alcuni suoi interventi sono stati fondamentali per la vittoria biancorossa 0-1 (rigore di Alcantara). E si conferma uno dei migliori portieri del campionato.

LA CARRIERA

Per lui tanta Serie D, a Domegliara ma anche al Treviso, dove con la maglia biancoceleste ha disputato anche un campionato di C2. Il campionato dei "Pro" l'aveva già conosciuto con la Sacilese. La Serie D l'ha giocata, tra le altre, con l'Union Quinto.

Negli ultimi anni ha sempre giocato in Eccellenza, come a Ponzano; poi tre stagioni al Portomansuè e nelle ultime due stagioni all'Eclisse Carenipievigina.

Nicola, domenica a Fossalta gara complicata.

"In effetti se da una parte era il confronto tra la prima e l'ultima del torneo, dall'altra eravamo proprio noi ad aver tutto da perdere. Tutti si aspettano da noi parecchio, in quanto primi. Tuttavia non è mai è semplice e se guardate i risultati di tutte le partite non c'è una squadra materasso. Il Fossalta? Quando ha perso lo ha fatto di misura, non è facile giocarci contro. In più in settimana aveva pure cambiato il tecnico (Piovesan al posto di Maggio, nda) per cui le incognite erano diverse. Non abbiamo creato tantissimo sotto porta, ma abbiamo fatto bene in fase difensiva e nella gestione del gioco. E i miei compagni sono stati bravi a concretizzare l'occasione decisiva. Sono dettagli che alla fine hanno fatto la differenza".

Campionato equilibrato: il Noventa vince, perdono Treviso e Caorle ed ecco subito inserirsi il Fontanelle...

"Noi guardiamo in casa nostra e dobbiamo ragionare partita per partita, senza giudicare nessuno. D'altra parte in questo campionato ci sono diverse squadre forti e tante sono sullo stesso livello. Ogni domenica c'è l'insidia dietro l'angolo, soprattutto per noi in quanto tutti vogliono farci lo sgambetto. Per cui sia che si giochi contro la prima che contro l'ultima, a noi cambia poco".

Che squadra è l'Opitergina di quest'anno?

"Uno dei nostri punti di forza è il gruppo. Tutti cercano di darsi una mano e questo, specie nei momenti di difficoltà, è molto importante. Chiaro, i risultati arrivano, ma il rapporto umano è stato basilare fin dal primo giorno. Merito del nostro tecnico Mauro Conte che, oltre ad essere un allenatore tra i migliori, riesce anche a creare un clima spogliatoio ideale per farci rendere al massimo".

Ad un terzo del torneo, qual è il tuo bilancio con questa nuova maglia?

"Quando Claudio (il direttore sportivo biancorosso Ferrati, nda) mi ha chiamato per espormi il progetto, non ci ho pensato due volte e ho detto sì. Sapevo che Oderzo è una piazza importante e l'Opitergina una società organizzata che può metterti nella condizione di dare il massimo. Per questo a distanza di qualche mese posso dire di essere felicissimo della mia scelta".


Fonte: UFFICIO STAMPA USD OPITERGINA
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio