01 Febbraio 2023
News
percorso: Home > News > Ventirighe

Ventirighe Opitergina - United Borgoricco Campetra

18-01-2023 08:55 - Ventirighe
Il ruggito strozzato del "Leone".

Quello che a prima vista potrebbe sembrare il titolo di una nuova opera musicale è in realtà il riepilogo carico un po' di rammarico e un po' di conforto andato in scena nell'ultima uscita, la prima di questo girone di ritorno davanti al nostro pubblico. Un finale che, attraverso il trionfante urlo del Re dell'area, Morbioli, stoppato dal sign. Aratri, ha riassunto una sfida che ha visto la squadra dover in certi casi attendere sul piano del gioco, ma diventare assoluta protagonista sul fronte delle occasioni prodotte.

I padovani infatti avviando le proprie azioni da dietro sono riusciti a sviluppare un prolungato possesso coinvolgente arricchito sia dall'intensità di un continuo movimento corale. Sia dall'armonia di rapidi scambi di prima nel tentativo di armare le sue bocche di fuoco, Cappella e Tescaro, certo. Tuttavia i ragazzi hanno avuto il merito di non lasciarsi incantare da una manovra così avvolgente e sorniona. Bensì, al contrario, di rispondere proponendo un ritmo fatto di instancabili rientri, incalzanti marcature e immediate ripartenze. Uno "spartito" forse meno appariscente che però, permettendo ai nostri di ridurre al minimo i rischi e, allo stesso tempo, controllare ugualmente la sfida arrivando in più occasioni a un passo dal successo, è risultato essere altrettanto accattivante. Ed efficace.

D'accordo, alla fine della "musica" a farsi sentire è stato soprattutto il rimpianto per non essere riusciti a concretizzare almeno una delle tante palle - gol avute e per quella segnalazione che ha fermato la festa biancorossa sul più bello. Eppure proprio la quantità di occasioni avute e la bravura nell'aver tenuto testa a uno degli avversari più in forma autorizza a mantenere la speranza di poter migliorare ancora. La speranza che ora avrà bisogno di continuare a donare ai ragazzi quella stessa grinta e assoluta attenzione che, grazie anche agli instancabili rientri e chiusure di Botter e Pellegrini, hanno impedito al Borgoricco di sfondare sfruttando sulla destra la velocità di Tescaro. E domare così il miglior attacco della categoria. La stessa inesauribile corsa capace di mettere Granzotto e Cotali nelle condizioni di anticipare le incursioni padovane lottando su ogni pallone e a Tagliapietra di proporsi sulla destra. O speranza che dovrà cercare di favorire di nuovo visione di gioco e prontezza di riflessi. Doti necessarie per poter, con improvvise verticalizzazioni, provare a scatenare ancora le prepotenti progressioni di Akafou o la qualità di Morbioli.

Rimanere imprevedibili tentando anche di finalizzare di più. E, permettendo ai "leoni" biancorossi di ruggire stavolta per davvero, tornare così ad ascoltare la sinfonia del successo.


Fonte: Luca Antonello
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh