20 Aprile 2021
News

SETTORE GIOVANILE: "PERIODO DIFFICILE MA DOBBIAMO RIMANERE PRONTI"
L'allenatore della squadra Juniores Giuseppe Bincoletto commenta lo stop prolungato. Ma guarda avanti: "Non vediamo l'ora di ritrovarci al campo"

10-01-2021 08:00 - Settore Giovanile

ODERZO - La stagione si era fermata il 24 ottobre. Da allora un incontro a Natale e una "tombolata online" per rivedersi, anche se solo attraverso lo schermo.

Se per i ragazzi della Prima squadra lo stop è complicato, figuriamoci per i ragazzi più giovani, specie di chi sta vivendo questo momento così particolare nel pieno dei suoi 18 anni. Ma questa è la situazione anche per la Juniores, ossia il tradizionale bacino da cui attinge la formazione che gioca in Eccellenza, allenata da mister Mauro Conte.

Mister Giuseppe Bincoletto, come sta la squadra?
"Ho la fortuna di avere un gran bel gruppo di ragazzi con la testa sulle spalle. Si tratta di uno spogliatoio unito e lo sta dimostrando anche in questo periodo. Ad esempio a Natale abbiamo organizzato una tombolata online in modalità remoto grazie a Milko Capraro (chi se non lui?): devo dire che i ragazzi si sono divertiti, noi di più. Un plauso anche ai nostri dirigenti e accompagnatori: è stato bello e toccante".

Ma i ragazzi non stanno con le mani in mano...
"Qui all'Opitergina abbiamo la fortuna di avere una grande struttura anche per il calcio giovanile grazie al lavoro del Presidente Enrico Montenero e di tutto il direttivo. E così Guido (il preparatore atletico Guido Brescia, nda) oltre che organizzare il lavoro per la Prima squadra, compila il programma anche per i nostri ragazzi. Ogni settimana c'è un ciclo di tre allenamenti in cui c'è di tutto: la forza, la resistenza, la velocità, la corsa di fondo, il lavoro tecnico con il pallone. Ossia tutto quello che possono fare a livello di singoli. Perché poi la tattica è un aspetto su cui si può lavorare solamente in gruppo. Ma comunque si continua: vedo che i ragazzi si impegnano e si allenano, sono tutti molto seri".

Un gruppo unito: come ci siete riusciti?
"Intanto, oltre che essere giocatori molto validi, sono tutti bravi ragazzi. In questo senso il lavoro del nostro Direttore sportivo Claudio Ferrati è stato esemplare. E questo per un allenatore è importante. In seconda battuta tutti sono rimasti entusiasti quando abbiamo svolto un ritiro precampionato di cinque giorni ad Auronzo di Cadore. Hanno sopportato ritmi di lavoro molto intensi, ma sempre con il sorriso sulle labbra. In quel momento sono riusciti a fare gruppo ancora di più ed è stato molto bello, non solo sotto il profilo sportivo. Poi però il lavoro svolto si è visto eccome. Nelle prime sei gare hanno centrato altrettante vittorie. Correvano davvero parecchio. Qualcosa vorrà pur dire".

Poi però lo stop...
"A malincuore, non solo per il primo posto in graduatoria, ci siamo dovuti fermare. Per dei ragazzi della loro età è ancor più difficile rispetto a noi adulti. Speriamo di poterci ritrovare presto".

Quando?
"Chiaramente è tutto in divenire e dovremo capire come si evolverà la situazione. Non credo che prima di fine gennaio ci potremo incontrare. Ma se potessimo iniziare a febbraio, dovremmo lavorare almeno un mesetto per poter riprendere - parlo sempre in teoria - a marzo. Ecco, lì si aprirebbe un'altra questione. Se, come sento, l'obiettivo è di portare in porto il solo girone d'andata, dovremmo allenarci di conseguenza. Ossia avere un programma in cui i ragazzi possano avere brillantezza per un periodo limitato, ma da subito. Sarà un modo di allenarsi molto diverso rispetto al passato. Ma, ripeto, siamo nel campo delle ipotesi perché di certezze al momento non ce ne sono".

Cosa dire ai suoi ragazzi?
"Dico di tenere duro, perché anche se è difficile, dobbiamo rimanere con i piedi per terra. Loro sanno che in questo momento non possiamo essere pressapochisti, non si può far finta di niente. Tutti a casa hanno un nonno, uno zio o qualcuno da proteggere. E molto dipende anche da loro. Per cui dico a tutti di tenere duro e di essere responsabili. Ma anche di stare pronti, perché ci vedremo presto".


Fonte: UFFICIO STAMPA USD OPITERGINA
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio