19 Dicembre 2018
News

ENTRIAMO IN CAMPO: OPITERGINA-VILLORBA CALCIO

01-12-2018 20:00 - Entriamo in campo

Il segreto è nei loro occhi.

Non si tratta del riadattamento attuato all'ultimo momento dalla Rai del titolo della serie evento appena lanciata, bensì la soluzione che potrebbe aiutare a risolvere il nuovo caso calcistico che sta per andare in scena sul nostro terreno di casa. Una sfida, quella contro il Villorba Calcio, che rievoca il dolce ricordo di quel duello tenutosi nel corso della passata stagione vinto grazie alla zampata di Cappellotto. Duello che anche oggi potrebbe fornire alla squadra l'occasione giusta per cercare di riscattare subito il prezioso eppur allo stesso tempo ridotto punteggio ottenuto nell'ultima uscita a Vazzola.

Un obiettivo il quale, certo, si presenta essere alla portata visto l'ennesimo momento decisamente poco brillante vissuto dai "cugini" trevigiani. Si tratta di un periodo di difficoltà testimoniata in questo caso non solo dall'unico punto guadagnato in 6 partite che hanno portato i contendenti alla triste conseguenza di dover prima salutare il precedente tecnico per poi accogliere il nuovo mister Giorgio Carniato, ma ulteriormente ribadito pure dall'ultimo severo passivo accusato. Autentica lezione di calcio impartita dalla capolista Portogruaro, che tuttavia ha contribuito ancora una volta a denunciare tutti i limiti dei nostri prossimi rivali. I gialloblu infatti, seppur accompagnati all'inizio del campionato dalla speranza, giustificata sia dalla freschezza atletica che dall'entusiasmo portato in squadra dai numerosi giovani arrivati, di poter partire subito con il piede giusto e archiviare così in fretta la pratica chiamata salvezza, paradossalmente proprio a causa di questo stesso massiccio abbassamento di età si stanno ritrovando a faticare non poco. Una particolare sofferenza nel riuscire a risalire il fondo della classifica influenzata da una generale difficoltà nel saper tenere bene le posizioni, probabilmente dettata da una certa propensione a patire il maggior tasso tecnico in possesso di determinati avversari. Problema a sua volta forse viziato anche dalla mancanza di esperienza lasciata intravvedere più volte da questi stessi giovani. Una debolezza di carattere tecnico e una di natura formativa le quali, mettendo in mostra i 21 gol finora incassati dalla retroguardia autorizzano a nutrire buone speranze.

Attenzione però, perché se dietro il Villorba appare un po' fragile, all'opposto gli stessi trevigiani dimostrano di poter ancora pungere in avanti. Il pericolo in particolare potrebbe essere rappresentato dall'occasione, per gli uomini di Carniato, di poter aspettare l'avanzata dei nostri stando rannicchiati nella propria area per poi scattare e colpire alle spalle la squadra. Una strategia d'attesa e offesa, gradita alla maggior parte delle formazioni che vengono a farci visita, la quale darebbe l'opportunità ai rivali di esaltare la concretezza di due attaccanti, Bozzon e Pizzolato, arrivati insieme a quota 9 reti. Ciò sfruttando o la profondità offerta dai lanci lunghi o l'imprevedibilità e l'eventuale gioco aereo donato da possibili calci piazzati.

Dunque, per poter tornare ad ammirare una nuova avvincente (e pure vincente) puntata di campionato i ragazzi, come detto, dovranno scendere in campo cercando di affidarsi alla propria capacità di osservazione. Ovvero i "leoni" avranno bisogno di partire muniti della voglia e del coraggio di andare ad aggredire subito gli ospiti sforzandosi però, allo stesso tempo, di mantenere per quanto possibile calma e freddezza. Avvalendosi di tale necessario autocontrollo i biancorossi infatti potranno prima di tutto poter garantire, grazie a pronti anticipi, recuperi e disimpegni supportati da passaggi guidati da adeguata precisione, sufficiente protezione al pacchetto arretrato. Adeguata sicurezza la quale poi potrà portare i suoi benefici effetti anche in fase offensiva a patto tuttavia che il gruppo si dimostri capace di saper snocciolare un buon possesso. Circolazione di palla la quale per mezzo della pazienza, dell'attenzione e della visione di gioco offerta da tutti i mediani, in particolar modo di un Benetton quasi sicuramente motivato dal desiderio di voler ben figurare contro la sua recente ex squadra, potrebbe indicare ai nostri gli spazi giusti dove attaccare. Varchi che in seguito dovranno servire per favorire da una parte gli inserimenti dello stesso regista e dei compagni e dall'altra propiziare le incursioni sulle fasce. Degli sfondamenti laterali importanti perché proprio questi ultimi, dando l'opportunità a Florean e a Sakajeva di esaltare la propria velocità unita a qualità, darebbero l'occasione di violare la roccaforte difensiva avversaria e stanare la porta. E se proprio tutti gli espedienti appena citati per trovare i gol non dovessero funzionare, allora ecco che un ulteriore aiuto potrebbe arrivare dal cercare di approfittare delle palle inattive che verranno eventualmente assegnate a nostro favore. Insomma, ancora una volta sono tante le alternative a disposizione del gruppo per tentare di replicare l'ultimo successo casalingo raggiunto due giornate fa.

Tante chance che promettono di portare i loro frutti. Questo solo se i ragazzi, però, sapranno donare tutta la loro concentrazione, tutta la loro determinazione data dall'interesse di voler rendere ancora più prezioso il precedente 1-1 strappato e tutta la volontà trasmessa dall'attaccamento alla nostra divisa.

Ciò al fine di riuscire, attraverso la necessaria continuità di gioco che dovrà essere trovata, a scacciare il timore e vedere il momento giusto per cogliere l'attimo decisivo. Perché se è vero che "un giocatore non abbandona mai la propria passione" allora è altrettanto vero che il segreto della vittoria forse, dopotutto, sta solo lì: nei loro occhi.

Luca Antonello


Fonte: OPITERGINA ALÈ
[]
[]
[]

gli sponsor

[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio