12 Agosto 2020
News
percorso: Home > News > Società

UNA STORIA DI EMOZIONI LUNGA 70 ANNI

28-09-2016 20:00 - Società

La Piazza Grande di Oderzo, sabato 3 settembre 2016, ha ospitato, in un pomeriggio baciato da un sole estivo, la presentazione dell´U.S.D. OPITERGINA, consiglio direttivo e squadre impegnate nei diversi campionati di categoria 2016/2017.
È stata, però, prima di tutto l´occasione per aprire i festeggiamenti dei 70 anni della nostra storica associazione sportiva, nata nel 1946, quando l´Italia ripartiva dalle ceneri di un tragico conflitto mondiale. Era un momento di grande fermento ai vari livelli, basti pensare che in quell´anno nasceva uno dei simboli dell´industria italiana dei motori, ossia la "Vespa". Motivo questo per presentare, ai piedi del palco, due storici modelli di questa icona di stile esportata ed amata in tutto il mondo.
Accompagnati dall´abile presentazione di Roberto Carrer, la storia della compagine è stata presentata iniziando dalla citazione di tutti i presidenti, a partire dal primo, Eno Bellis (1946/1954), per finire all´attuale, Enrico Montenero.
Per comprendere la rilevanza che, a livello di comunità locale, aveva la nascita dell´associazione sportiva, basti pensare al suo primo presidente, massimo studioso della storia di Oderzo, medaglia di bronzo per i benemeriti della cultura e dell´arte e cavaliere ufficiale dell´ordine al merito della Repubblica Italiana.
La presenza all´evento di molti ex presidenti, Elio Gaggiato (1976/1980), Bruno Saccomani (1989/1996), Claudio Furlan (1987/2001), Renato Bernardi (2002/2012) e Paolo Pavan (2012/2016), oltre ad altri storici dirigenti, quali Bruno Dal Ben e Nino Zanchetta, testimonia il fascino che la nostra associazione è in grado di esercitare, legando a se, nel tempo, tutti coloro che ad essa hanno donato importanti momenti della loro vita.
Il vecchio stadio di via Roma diviene il cuore pulsante di vissute domeniche di passione calcistica, capaci di attrarre centinaia di tifosi, che accompagnano i calciatori anche in occasione di importanti trasferte, come al termine della stagione 1981/1982, quando la squadra perde, all´ultima giornata, la promozione in serie C2 a vantaggio della Pro Gorizia. Il nuovo "OPITERGIUM" prende il posto del vecchio stadio di via Roma e diviene, per le sue caratteristiche, punto di riferimento di importanti eventi sportivi, tanto da attirare l´attenzione della F.I.G.C., che individua la struttura per ospitare negli ultimi anni due importanti amichevoli della nazionale italiana under 16 contro i pari livello austriaci e turchi, a riconoscimento anche delle professionalità e capacità organizzative dell´U.S.D. OPITERGINA.
La Sindaca del Comune di Oderzo, Maria Scardellato, ha portato i saluti dell´amministrazione comunale, richiamando l´importante servizio svolto a favore dei giovani dall´U.S.D. OPITERGINA e ribadendo, più in generale, l´attenzione che la nuova giunta intende riservare al mondo dell´associazionismo sportivo.
Altro momento emozionante, il saluto e la benedizione di Piersante Dametto, Abate per 24 anni della parrocchia di San Giovanni Battista di Oderzo, prossimo a lasciare il suo incarico, ma da sempre sportivo appassionato ed attento ai risultati della squadra.
Al termine dei loro interventi, il dono di una maglia della squadra, di colore rosso, nella sua versione storica, ha suggellato il ricordo della partecipazione alla manifestazione.
L´intervento del nuovo presidente, Enrico Montenero, ha permesso di ringraziare tutti coloro che si sono adoperati per la buona riuscita dell´evento e, più in generale, coloro che, in qualità di sponsor, intervengono per sostenere le attività dell´U.S.D. OPITERGINA, che sono, e dovranno sempre di più, essere rivolte a favore dei giovani, considerando ciò un investimento per il futuro dell´associazione e a vantaggio di tutta la comunità locale, atteso che è indiscutibilmente dimostrato come la pratica sportiva contribuisca ad arricchire la loro personalità di caratteristiche spendibili positivamente, un domani, nel mondo del lavoro.
La sfilata delle squadre, con le foto di rito, ha incoronato la giornata, per lasciarla nella storia, cogliendo, negli occhi emozionati dei più piccoli, l´inizio di una avventura, già vissuta da centinaia di loro predecessori e testimoniata dagli interventi, alternati, di Ivan Gregori, Renato Faloppa e Gianfranco Zigoni, vere glorie del calcio opitergino.
Un brindisi per il futuro, con un rinfresco aperto a tutti i partecipanti, ha permesso di terminare, in convivialità, il magico pomeriggio.


Fonte: USD OPITERGINA
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio