22 Ottobre 2020
News

ENTRIAMO IN CAMPO: OPITERGINA-FOSSALTA PIAVE

20-10-2018 20:00 - Entriamo in campo

Operazione vittoria, una missione... possibile!

Due successi, ovvero un passaggio ai quarti del Trofeo Veneto e altri tre punti accumulati domenica scorsa in classifica: è questa la preziosa eredità lasciata dall'ultima uscita in campionato all'Opitergium ottenuta per mezzo della grande rimonta fortemente ricercata e trovata contro il Città di Caorle La Salute.

Un'emozionante "rebalton" il quale ha permesso di riabilitare nuovamente un gruppo che stava ancora rischiando di cadere ostaggio di improvvise paure influenzate dalla consapevolezza di dover cercare di conservare la vetta della graduatoria. Si tratta dunque di uno stato di salute davvero apprezzabile che sta aiutando la squadra a mantenersi lontano dalle contendenti piazzate appena dietro e, contemporaneamente, a sostenere l'inseguimento della capolista Portogruaro.

Il periodo quindi sembra ridiventato assolutamente propizio.

Tuttavia, per rendere tale momento ancora felice, ora mancherebbe solo il modo di tornare a sorridere anche in campionato davanti al nostro pubblico.

Dopo due settimane d'attesa l'occasione è di nuovo qui a portata di piede ma per riuscire a coglierla gli uomini in biancorosso dovranno cercare di neutralizzare il loro nuovo ostile soggetto. Cioè il Fossalta Piave. Ovvero una rivale capace di seguire con mestiere nella passata stagione, all'interno di quel piano inferiore di lega chiamato Prima Categoria, l'altra neopromossa e vincitrice del girone, la Julia Sagittaria.

Efficienza in questo caso favorita dal merito di sapersi prima coprire bene in difesa e poi allo stesso tempo attaccare con letale precisione la quale, traducendosi in 18 vittorie e solo 2 rese concesse ottenute attraverso la bellezza di 54 gol fatti e appena 22 subiti, all'inizio della nuova stagione aveva reso la concorrente trevigiana un'outsider molto temuta. Tutti pregi fattisi numeri, che però paiono essere improvvisamente scomparsi nel nulla. Si perché adesso l'odierna avversaria sembra proprio diventata la controfigura di sé stessa. A dirlo ancora una volta non è solo la statistica ma anche la classifica. E soprattutto il campo. Sebbene siano passate solo 6 giornate infatti, come testimonia lo striminzito bottino di 4 reti accumulate e la consistenza degli 11 gol messi a segno dagli avversari, la formazione del neo mister Marco Conte, subentrato proprio in questa settimana a Marco De Nobili, dà l'impressione di non aver ancora preso confidenza con la nuova realtà calcistica. Bensì, all'opposto, sembra aver pagato forse la mancanza di esperienza necessaria per destreggiarsi nella categoria finendo così per rimanere confinata nell'attuale quartultima posizione.

Certo, è una postazione decisamente poco confortevole. Nonostante ciò è proprio la sete di punti provocata da questa arida zona di graduatoria, e quindi il pressante desiderio di riscatto dell'ospite, a dover tenere in allerta i nostri. Al fine di sperare di riuscire a uscire illesi dal confronto e fuggire dai bassifondi, gli arancio-bianchi potrebbero provare ad attendere l'avanzata dei padroni di casa sforzandosi di rimanere corti e stringendo più possibile le linee di difesa e centrocampo. Ciò per ritrovare un'adeguata compattezza generale e poi, magari sfruttando un pressing deciso, sorprenderci ripartendo a tutta velocità. Azioni di ripartenza le quali, a loro volta, avranno il compito di rendere efficaci le risorse offensive a disposizione dei "cugini". "Armi" umane come la nostra vecchia conoscenza Michele Santagata. Centravanti che potrà contare sulla propria notevole stazza per approfittare della profondità favorita dalle possibili verticalizzazioni e, in questo modo, offrire sponde utili a premiare eventuali inserimenti. O tentare di puntare direttamente la porta. O ancora "armi" come Alessandro Cattelan, ex "cecchino" biancorosso che avvalendosi dell'appoggio garantito dall'"ariete" Santagata potrà far valere la personale tecnica e contribuire a portare ulteriori pericoli in area.

Per riuscire dunque a schivare le minacce che potrebbero arrivare questa volta nientemeno che dal nostro recente passato e allo stesso tempo colpire il Fossalta, i ragazzi dovranno sforzarsi di mantenere lo stesso sangue freddo e agilità di gioco messe ultimamente in mostra. Un profilo composto tanto da autoritario carattere quanto da giusta reattività, utile per riuscire a sottrarre all'avversario il ritmo fin dalle primissime battute. Anticipo che potrà essere realizzato se ad esempio i "leoni", facendo appello al loro desiderio di voler continuare a raccogliere altre soddisfazioni e far divertire, si dimostreranno in grado di alzare subito il baricentro. Questo per poter innanzitutto trasmettere ulteriore sicurezza a una difesa, certo, attenta ma che continua ugualmente a concedere almeno un gol a partita tenendo gli ospiti a distanza di sicurezza. E in seguito sviluppare i recuperi necessari per poter mettere il centrocampo presieduto da Benetton, Martini, Moretto e Montagner, nelle condizioni di pianificare impostazioni. Passaggi i quali avranno il compito di liberare sulle fasce la letale combinazione di velocità e tecnica di Sakajeva e Florean. Oppure attivare Grotto. Punta che, una volta introdottasi centralmente in area, dovrà aprire la strada alle incursioni dei compagni. Magari provando a propiziare ancora il tiro dal limite di un Montagner che, con i suoi 3 centri, sembra essersi specializzato in blitz risolutivi. Dunque, alla luce di tutto ciò, i nostri hanno ancora una volta tante soluzioni per sperare di uscirne vincitori da questo nuovo confronto.

L'importante però è che la squadra adesso trovi la forza di accantonare il timore di incappare in errori o in brutte sorprese e si metta a correre con le idee chiare.

Tutto ciò in maniera tale da poter comporre, per mezzo dell'eventuale lieto finale, un'altra serie di successi e rendere così l'operazione vittoria una missione... possibile!

Luca Antonello


Fonte: OPITERGINA ALÈ
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio