04 Luglio 2020
News
percorso: Home > News > Prima squadra

"LOCKDOWN? DURA PER CHI FA IL NOSTRO MESTIERE"
Il direttore sportivo dell'Opitergina Claudio Ferrati, intervistato da Luca Lazzer in diretta facebook, spiega che aria si respira nell'ambiente biancorosso

30-05-2020 20:00 - Prima squadra

ODERZO - Al termine di un periodo molto duro per tutti a causa dell'emergenza sanitaria, pian piano si torna alla vita normale.

In casa Opitergina domenica pomeriggio è andata in scena una gustosa intervista a quattro da parte di Luca Lazzer nell'ambito della diretta Facebook "About You on air". Una bella chiacchierata con i protagonisti della stagione.

Iniziamo la carrellata con il direttore sportivo Claudio Ferrati che racconta l'attesa della società, prima in classifica nel Girone D della Promozione.

Tra una decina di giorni Federazione e Lega dovrebbero esprimersi sulle promozioni e i biancorossi sperano di tornare nel campionato di Eccellenza. Ma nulla è ancora ufficiale.

Direttore Ferrati, come va?
"Siamo sempre in attesa che qualcuno ci dia qualche novità, anche se nell'aria si sente qualcosa. Tuttavia ci atteniamo ai fatti, ci limitiamo ad aspettare e incrociamo le dita. Speriamo quanto prima di ricevere questa bella notizia".

Tralasciando l'aspetto calcistico, come sono passati questi due mesi e mezzo di blocco forzato?
"Per noi uomini di calcio è dura stare a casa. Fa bene ogni tanto, ma un periodo così lungo è molto complicato. Tutta la settimana essere al campo era ormai un rito, poi le tante telefonate. L'attesa della partita, la chiamata del mister prima di una gara. E così di punto in bianco stare a casa non è facile per niente. Abbiamo vissuto questi giorni comunque in serenità. Ne abbiamo approfittato per ricaricare le batterie e ripartire al meglio".

Quando si saprà se l'attesa si tramuterà in gioia?
"Venerdì scorso c'è stata qualche riunione, ma presumo che si saprà qualcosa tra il 3 giugno (riunione Federazione) e il 5 giugno (riunione Lega dilettanti). Credo che in quella data potremo sapere".

Ma nel dettaglio di cosa si discuterà?
"In Serie D attualmente si parla di una promozione e quattro retrocessioni. Ma non è il caso nostro. Dall'Eccellenza in giù si ipotizzava una promozione e due ipotesi per le retrocessioni: o nessuna oppure solo una. Parliamo però per sentito dire, ci confrontiamo anche con la Federazione. Tuttavia fino al 5 giugno non si sbilancia nessuno. Per cui attendiamo, non possiamo fare altro".

Come è nata questa squadra?
"Storia lunga, nel senso che è un progetto nato nel marzo 2019. Mi sono confrontato con il Presidente Montenero e ho espresso alcune idee. Poi dopo l'incarico di Direttore Sportivo ho iniziato a lavorare. Da lì ho contattato al mister Conte con cui ho avuto la fortuna di lavorare alla Liventina. Poi da lì insieme abbiamo cominciato a costruire l'organico sempre insieme alla società. E ora attendiamo il verdetto".


Fonte: UFFICIO STAMPA USD OPITERGINA

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account