27 Ottobre 2020
News
percorso: Home > News > Uno contro uno

UNO CONTRO UNO: LUCA ANTONELLO VS ROBERTO POLES

05-02-2016 20:00 - Uno contro uno

Da quando è entrato in gioco, accompagnato dalla tanto nobile, quanto ingombrante, rotonda ombra del numero 10 presente nel retro della sua maglia, non si è più fermato, arrivando a firmare, in sei occasioni, la metà dei successi biancorossi. Dopo aver lasciato (questa volta, indirettamente) il segno, anche nella sontuosa sfida intrapresa contro il Portogruaro, siamo andati a conoscere meglio Roberto Poles, talentuoso fantasista che, ipnotizzando gli avversari, e incantando il proprio pubblico, con le sue creative invenzioni, sta, sempre più, contribuendo a spingere il Leone verso il sogno play-offs.

DOMANDA: Signor Poles, in occasione delle Sue 14 discese in campo, finora effettuate, Lei, nel globale contesto delle 26 reti complessive realizzate dalla Sua squadra, è riuscita, finora, a mettere a segno 8 colpi (2 in più della sua precedente esperienza al Portogruaro e 1 in meno di quella a Gruaro), di cui ben 5 decisivi, realizzati contro avversari difficili come Union Vi.Po. Treviso, Fossaltese e Lovispresiano. Se a questi bottini, impreziositi pure dalle due doppiette, ottenute contro l’Union Vi.Po. e, tre giorni fa (ndr), proprio contro il Lovispresiano, aggiungiamo, infine, anche la straordinaria quantità di spunti offerti, frutto dell’ormai grande feeling costruito con Miolli, allora ecco che, oltre che avere un ottimo trequartista, ci ritroviamo di fronte, pure a un vero e proprio attaccante completo. Alla luce di ciò che è stato detto, secondo Lei, quanto è stato importante il Suo ultimo approdo all’U.S.D. OPITERGINA e il rapporto, fin qui avuto, con i compagni e la società? Conferma di star vivendo la Sua miglior stagione di sempre, o ritiene di avere ancora margini di miglioramento?

RISPOSTA: Qui ad Oderzo mi trovo molto bene. Giocare in una società così gloriosa (70 anni) e ben organizzata, come la nostra, è un privilegio per noi giocatori. Per quanto riguarda la squadra, siamo un gruppo affiatato composto da bravi ragazzi, con un giusto mix di gioventù ed esperienza; è bello allenarsi e giocare con loro. Non so se questa sia la mia stagione migliore. Nel calcio si tende a giudicare dai "numeri", ma le statistiche personali lasciano il tempo che trovano, se poi gli obiettivi di squadra non vengono raggiunti. Detto questo, sono abbastanza soddisfatto della mia stagione, spero però di migliorare.

DOMANDA: Tanti palloni toccati, un pesante assist sfornato e un goal divorato praticamente sotto porta. Di fatto, si può tranquillamente dire che Lei abbia nettamente vinto il derby a distanza giocato contro l’ex compagno di reparto, Buriola. In questo senso, ha, per caso, provato qualche emozione particolare nel trovarsi ad affrontare il club in cui, solo fino a un anno prima, aveva militato? Secondo Lei, come giudica la prestazione appena offerta dai compagni, contro il "Suo" Portogruaro?

RISPOSTA: Sarei bugiardo se dicessi che è stata una partita come tutte le altre, un pizzico di emozione c’è sempre quando incontri la tua ex squadra. È stata una gara intensa, ben giocata da ambo le parti, nel primo tempo. Nel secondo, con qualche azione pericolosa in più degli avversari, abbiamo legittimato la vittoria.

DOMANDA: Un prestigioso pareggio iniziale e tre secche vittorie, dunque, quattro risultati utili consecutivi ottenuti in queste ultime quattro giornate, arricchiti da ben 9 reti fatte e solo 3 subite. Insomma, importanti numeri, questi, che stanno spiegando bene il Vostro attuale grande stato di forma. Tuttavia, adesso, Vi aspetta il difficile trittico con: il Quinto in trasferta, il San Gaetano in casa e, infine, l’Union Vi.Po., ancora fuori. Un impegnativo mini-ciclo, che, quasi sicuramente, potrà contribuire a svelare il definitivo valore di questo gruppo. Secondo il Suo personale punto di vista, crede veramente che la squadra possa, alla fine, riuscire a qualificarsi per gli spareggi-promozione, o preferisce ancora evitare previsioni?

RISPOSTA: Noi dobbiamo pensare partita per partita, continuando a lavorare bene durante la settimana e cercando di vincere la Domenica. Poi, ad Aprile, la classifica ci darà la posizione che ci siamo meritati.


Fonte: USD OPITERGINA
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio