27 Ottobre 2020
News
percorso: Home > News > Uno contro uno

UNO CONTRO UNO: LUCA ANTONELLO VS ENRICO MONTENERO - NUOVO PRESIDENTE DELL´U.S.D. OPITERGINA

19-08-2016 20:00 - Uno contro uno

E alla fine cambio fu. Al temine di un ultimo breve periodo di riflessione animato dalla classica palpitante suspense dell´attesa, l´OPITERGINA svela finalmente il nome dell´eletto chiamato a cogliere la propria eredità presidenziale. Si tratta dell´imprenditore Enrico Montenero, nella Sua (ormai) immediata passata vita calcistica, ex Responsabile del Settore Giovanile, figura che, con la personale grande esperienza acquisita, avrà, ora, il compito, nell´anno del 70° compleanno della società, di guidare il Leone biancorosso verso nuovi esaltanti traguardi. Lo abbiamo incontrato per raccogliere le Sue prime impressioni riguardanti la fresca nomina e il futuro sportivo del club.

DOMANDA: Signor Montenero, come spesso dimostrato, quando meno ce lo aspettiamo, capita, a volte, percorrendo il sentiero della vita (in questo caso, calcistica), di imbatterci nella classica personale prima volta. Per certi versi, imprevedibile svolta, quella della nomination a Presidente che, nel Suo specifico caso, tenendo anche conto delle incertezze riguardanti l´elezione, manifestatesi, ha, per Lei, assunto il sapore ancora più dolce di un´autentica opportunità offertale dal Destino. Dunque, un vero onore, ma anche un importante onere, il Suo; si aspettava di compiere un simile salto di "categoria", o considera questo nuovo ruolo, una piacevole sorpresa?

RISPOSTA: Colgo l´occasione per ringraziare tutti i consiglieri dell´OPITERGINA per la fiducia a me riposta. Concordo nell´affermare che spesso la vita riserva delle sorprese, infatti, per diversi motivi, non è stato facile accettare la proposta del consiglio. Prima di accettare tale proposta ho ripercorso i diversi anni condivisi all´interno della nostra società, dapprima come accompagnatore, poi come Responsabile del Settore Giovanile e l´esperienza è stata molto positiva, quindi ho ritenuto giusto adoperarmi per continuare il lavoro iniziato. Per quanto riguarda le citate incertezze per l´elezione del nuovo Presidente della nostra associazione, le posso garantire che non c´è mai stato nessun tipo di preoccupazione, ma solo l´attesa dello svolgersi di alcuni eventi concomitanti. Fare il Presidente di una società storica come l´OPITERGINA è sicuramente un onore e potrà trasformarsi in opportunità solo nel caso ci dimostrassimo all´altezza della situazione. Non considero la mia presidenza né una piacevole sorpresa né, tanto meno, un salto di categoria personale; nello sport, e soprattutto nel calcio, il senso del gruppo e la condivisione degli obiettivi deve essere alla base per ottenere dei risultati.

DOMANDA: La crescente sicurezza, messa a disposizione tra i pali, dal portiere Damiano Schincariol, il potenziale talento detenuto dai giovani difensori Roberto De Vito, Maximilian Ferrarese, Riccardo Lucchetta e Marco Rosolin, l´indiscutibile carisma, ritrovato in mezzo al campo, grazie alla rientrante bandiera, Jacopo Bettiol, la cristallina classe ancora assicurata dal riconfermato trequartista, Roberto Poles, ed, infine, la letale concretezza promessa in attacco, dall´esperta punta, Alessandro Cattelan. Insomma, si può dire che questa volta, il DS Gianni Pezzutto abbia veramente dato il meglio di sé, estraendoLe dal cilindro del calciomercato, al suo primo anno di presidenza, una squadra, sulla carta, così completa e competitiva. Da neo padrone di casa, che cosa ne pensa di questo gruppo appena assemblato? Basandosi sulla Sua grande esperienza accumulata grazie alla mansione di ex Responsabile del Settore Giovanile ricoperta in precedenza, è, per caso, riuscita a farsi una Sua impressione sui sopracitati giovani?

RISPOSTA: L´attuale rosa messa a disposizione del mister Vanni Moscon, da parte del nostro DS Gianni Pezzutto, è il frutto di un percorso di due anni di lavoro condiviso tra la società e il reparto tecnico; sulla carta sembrerebbe una buonissima compagine ben attrezza in tutti i reparti, adesso aspettiamo l´inizio della preparazione, sperando che questo buon gruppo diventi una buona squadra, poi le partite vanno giocate e si vincono in campo solo con l´impegno massimo da parte di tutti. Per quanto riguarda i giovani, il discorso è abbastanza semplice, la qualità c´è, bisogna aver pazienza, seguirli e farli sentire importanti all´interno della squadra, ritengo che il nostro mister, assieme al proprio staff, saprà gestire al meglio la situazione.

DOMANDA: Concludiamo rimanendo, prima, sul verde rettangolo dei vivai. Nell´anno in cui lo storico club del Leone biancorosso spegnerà le sue 70 candeline della propria esistenza, dal punto di vista dei progetti e dei conseguenti obiettivi, che "regalo" spera di ricevere da questa stagione, sul fronte ragazzi? E su quello della Prima Squadra?

RISPOSTA: L´anno in corso delinea un passo importante della società in quanto si festeggerà il raggiungimento del 70° anniversario della sua fondazione, evento raro nell´ambito del calcio dilettantistico. E, proprio per festeggiare l´evento, il 3 Settembre, alle ore 16.30, in piazza Grande, ci sarà la presentazione di tutti gli atleti e degli allenatori e a seguire la Santa Messa in Duomo. Gli obiettivi e i progetti della società sono ben definiti. Per quanto riguarda la Prima Squadra, le aspettative sono importanti, vincere non è mai facile, ma le condizioni per fare bene ci sono, società, mister, giocatori, ognuno con i propri compiti ben definiti. Anche per il Settore Giovanile il progetto è ben delineato, chiaramente non può essere a brevissimo termine, si riparte con Michele Falsarella nuovo Coordinatore, Ennio Pupulin ed Ivan Gregori alla direzione tecnica, lavoreremo in funzione degli obiettivi condivisi e realizzabili. Mi auguro che in tre o quattro anni potremmo rivedere le nostre squadre giovanili competere in campionati regionali. Concludo con un pensiero personale: il nostro è un gruppo di Consiglieri molto unito, e tutti siamo motivati per raggiungere gli obiettivi comuni e rendere un servizio per i giovani del nostro territorio. Mi piace, inoltre, dare un nome a queste persone che si adoperano, mosse dalla passione per lo sport e dallo spirito collettivo: Renato Bernardi, Palmino Greguol, Paolo Pavan, Giuliano Mascherin, Loris Portello, Michele Falsarella, Lucio Bertagna, Gianni Pezzutto, Gianni Gabatel, Bruno Dal Ben, Paolo Ragonesi e Luigi Buosi. Inoltre faccio un grande ringraziamento a tutti i nostri sponsor che sono di vitale importanza per la nostra associazione.


Fonte: USD OPITERGINA
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio