08 Luglio 2020
News
percorso: Home > News > Ventirighe

VENTIRIGHE: AMICHEVOLE - OPITERGINA-COMUNALE FONTANAFREDDA

24-08-2016 20:00 - Ventirighe

E poi c´è... Cattelan! In origine beffardamente sospinta all´angolo del casalingo ring, proprio al crepuscolo del primo "set", dalla tanto precisa, quanto, tremenda, combinata "schiacciata" in rete messa a segno dal Fontanafredda, l´OPITERGINA, grazie a una furibonda reazione degna della miglior felinea fiera, al secondo round, strappa le stringenti briglie dell´affanno, aggiudicandosi, con la doppia dirompente "elevazione" effettuata sulla cattedra di gioco da Cattelan, la soddisfazione del primo trionfo stagionale. Autoritario e, allo stesso tempo, provvidenziale rovesciamento di fronte finale questo, il quale, pur contornato dalla pirotecnica suspance meritevole del miglior thrillico show, nella sua più frugale morale complessiva ha, di fatto, per fortuna, permesso di scongiurare un´altra débâcle che, per le indicazioni tecniche offerte, se manifestata, si sarebbe, in verità, rivelata abbastanza bugiarda. Sebbene fin dalle prime battute, compressa nelle "gabbie" composte da due-tre uomini, portate in fase di pressing a centrocampo dai rivali rossoneri e, ulteriormente contenuta dalla compatta delimitazione difensiva, la squadra, in virtù della speculare solidità, coralmente sfoggiata attraverso l´instancabile moto perpetuo proposto dai singoli interpreti, è, ugualmente riuscita, con merito, a rimanere caparbiamente in piedi, parando sistematicamente gli sporadici tentativi di stoccata avanzati dai colleghi friulani, prima di venir trafitti dalla pungolata sferrata da Pignata in coda al primo tempo. Una botta impermeata, nella sua modalità d´esecuzione, del triste sapore del revival vissuto solo lo scorso week-end, la quale, tuttavia, questa volta, anziché intaccare l´autostima del gruppo, ha contribuito a sortire il sospirato effetto opposto. Perché a quel punto, ispirati sia, dai sapienti e precisi spunti lanciati da un De Vito ormai già perfettamente calato nella parte del "geometra" di metacampo, che, dai guizzanti qualitativi strappi offerti, tanto nel mezzo, quanto, sulla sinistra, da Poles, i ragazzi hanno, via via, preso in pugno il match, prima di ricevere la spinta decisiva proprio dall´esperto centravanti trevigiano. Ed è proprio tale pronta risposta, riecheggiata per ben due volte di fila, la quale, in definitiva, attraverso l´immediata reazione affidata al nuovo offensivo "Leone biancorosso", rimarca ancor di più l´indomabile comune anima di un collettivo che, come nella passata uscita, ha dimostrato di saper continuare a lottare, non solo nelle condizioni più avverse, ma anche, di saperlo fare fino all´ultimo minuto, riuscendo pure a imporre le proprie doti. Un caratteriale merito il quale, dunque, promette ora, di consegnare, ai nastri di partenza della nuova stagione impreziosita dalla ricorrenza del 70°, una squadra che, già consapevole della sua stessa forza, pare poter offrire quel (al momento), piccolo grande sogno di mezza estate, chiamato play-offs. Con il gioco e poi... un Cattelan in più.


Fonte: USD OPITERGINA

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account