28 Ottobre 2020
News
percorso: Home > News > Ventirighe

VENTIRIGHE: CAMPIONATO PROMOZIONE - OPITERGINA-SAN GAETANO CALCIO

17-02-2016 20:00 - Ventirighe

"È dalle sconfitte che nascono le grandi vittorie". Perseguitata, fin dagli albori, dalla tanto incredibile, quanto, beffarda e avversa, congiunzione astrale di una rinnovata Domenica nata male, e morta, anche peggio, l’OPITERGINA scivola dinanzi alla fatidica entrata dei play-offs, ritrovandosi così, a dover rinviare al prossimo week-end, l’ulteriore progressivo tentativo di salto in classifica. Quella intrapresa contro la quarta forza della categoria, in tal senso, più che trattarsi di semplice sfida a viso aperto, si è, ben presto, rivelata essere, per i Leoni biancorossi, in realtà, alla lunga, un vero e proprio labirinto disseminato di ostacoli. In questa circostanza, infatti, i ragazzi, oltre a dover contrastare la concreta minaccia di un ritonificato San Gaetano ben piazzato in campo, si sono ritrovati a dover costantemente tenere d’occhio, pure l’insidiosa presa esercitata dallo stesso terreno, in questo caso, sadicamente straziato a causa dell’intensa precipitazione ricevuta. Due negativi punti a sfavore, presentati dal jellato "almanacco" di turno, che, anziché fiaccare, anzitempo, il collettivo spirito, hanno, invece, viceversa, contribuito ad esaltare le irriducibili qualità combattive della squadra, permettendo, in questo modo, ai guerrieri mosconiani, non solo di reggere l’urto, ma di continuare a proporsi in fase offensiva oltre che nel primo tempo, anche (seppur a corrente alternata), nella ripresa. Così, per trattenere seriamente il maniacale impeto delle Furie, c’è voluto sia, l’altrettanto folle pallonetto, dalla trequarti realizzato da Bellè, che il seguente stacco di testa ravvicinato firmato ancora da Bellè. Singole anticipate sorpresine di Pasqua le quali, pur riportando all’OPITERGIUM il complessivo indigesto gusto della sconfitta, promettono paradossalmente, di trasformarsi addirittura, in possibili utili rimedi energetici da utilizzare nell’immediato futuro, a patto che ora, i ragazzi, dimostrino di saper sfruttare, non solo l’attuale perfetta individualistica condizione psicofisica, fin qui, continuamente mostrata, da Benedet, Del Piero, Poles e Bonotto, ma anche, e soprattutto, la forza morale sprigionata dall’estremo grido di speranza lanciato dal ritrovato Quell’Erba, per, alla fine, dunque, poter riuscire a convertire definitivamente, con un’altra convincente prestazione, questo doloroso turno no, in innocuo incidente di percorso, e magari (anche attraverso quel pizzico di fortuna in più, che serve sempre), estrarre, così, dal fastidioso arresto, una nuova grande vittoria.


Fonte: USD OPITERGINA
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio