25 Ottobre 2020
News
percorso: Home > News > Ventirighe

VENTIRIGHE: CAMPIONATO REGIONALE DI PROMOZIONE - OPITERGINA-LOVISPRESIANO

16-01-2018 20:00 - Ventirighe

La rivincita degli opitergini. Come dominare una partita facendo valere i sentimenti positivi.
Ristabilita nel gioco e nella mente grazie alla vitale velocità messa in generale in mostra e alla specifica esperienza e prontezza di riflessi espressa dal duo Dal Compare-Caldato, l´OPITERGINA risponde al trauma dei tre gol recentemente subiti affossando per mezzo dello stesso risultato il Lovispresiano ritornando così a lottare con rinnovata energia per un posto ai vertici di classifica. Immediata simbolica "cura" apparsa sotto l´evidente pronta reazione offerta in campo che in tal caso ha dato alla squadra la possibilità di comporre a "più piedi" questo nuovo capolavoro sportivo spingendo i nostri a imparare a trovare il modo migliore per gestire i diversi momenti presentatisi nel corso della sfida. Una tanto comune quanto fondamentale lezione di vita calcistica la quale, per prima cosa, è passata attraverso il controllo di una situazione di nascente crisi manifestatasi proprio in avvio. I ragazzi infatti, pur partiti con i migliori intenti, si sono subito ritrovati a dover respingere la stessa intraprendenza nutrita dagli avversari. Vivacità che, attraverso i suggerimenti dettati palla a terra in profondità da Tonetto e i seguenti inserimenti in area di Sow minacciava di arrecare malanni ben più gravi. Tuttavia i nostri evitando di lasciarsi andare al timore hanno dimostrato di aver fatto tesoro dei precedenti errori predisponendo un´affidabile resistenza. Deciso contrasto costituito prima da provvidenziali chiusure favorite dall´attenzione donata dall´intera difesa e poi dal tentativo di mantenersi sempre nei pressi dell´area nemica sfruttando gli spunti di un Gilde posizionatosi in cabina di regia che, al netto della feroce pressione esercitata e gli opposti recuperi effettuati a centrocampo dai rivali, ha però contribuito a mantenere incerto l´esito del match. Il rischio, anche per colpa di quell´assenza di cinicità sotto porta viziata da una mancanza di precisione e frenesia a loro volta sorte a causa dell´impossibilità di potersi affidare alla qualità e alla mira di De Souza e del "cecchino" Cattelan (entrambi out) pareva rimanere in agguato ma qui i ragazzi, oltre alla concentrazione sono riusciti ad aggiungere la determinazione cogliendo letteralmente al volo le opportunità proposte da alcuni calci piazzati guadagnati. Un secondo requisito quello della grinta il quale, dopo aver messo i "leoni" nelle condizioni di sbloccarsi sia psicologicamente che nel risultato, ha dato pure quella dose di carica e serenità utile ad allungare ancora. E infine mettere definitivamente al sicuro il risultato. Meriti ottenuti approfittando sì della capacità di Dal Compare di saper con la sua precisione da fermo esaltare i movimenti di un Caldato in formato Bonucci che, propiziati anche dal quel decisivo aiuto dato dalla fortuna con il rigore sbagliato dagli ospiti hanno infine prodotto da una parte la ricostituente vittoria e dall´altra permesso di ricordare un prezioso insegnamento. Il gruppo infatti, come detto, è stato bravo a rendere efficace la manovra e a capitalizzare praticamente ogni situazione di palla inattiva mettendo in evidenza grande senso della posizione e ammirevole reattività. Tuttavia la squadra ha inoltre avuto il pregio maggiore di aver capito di essere in ogni partita, ancor più degli avversari, lei stessa la vera padrona del proprio destino dimostrandosi in grado di far valere le proprie capacità. Una qualità che le "Furie" sono riuscite ad acquisire indovinando il modo giusto per ascoltare i vari spiacevoli stati d´animo imposti dal duello e riuscire ad agire di conseguenza in tempo. Sentimenti negativi come incertezza, ansia, rammarico e a volte anche nervosismo che ora i biancorossi dovranno combattere cercando di far entrare al loro posto in campo quella sicurezza, calma, fiducia ed entusiasmo appena sfoderate.
Ciò per poter, anche contro il Treviso, continuare a mostrare come si fa a dominare una partita facendo valere le emozioni positive e riuscire così a prolungare non solo il benessere ritrovato ma anche la rivincita degli opitergini.


Fonte: USD OPITERGINA
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio