22 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > Ventirighe

VENTIRIGHE: TROFEO REGIONE VENETO PER SOCIETÀ DI PROMOZIONE - OPITERGINA-PORTOGRUARO CALCIO

19-09-2015 20:00 - Ventirighe

Passata in giudicato! Dopo 90´ di palpabile snervante attesa, l´OPITERGINA, nel giorno del primo triste, inevitabile, generale ritorno a scuola, supera, con il quasi totale consenso del risultato, anche l´ultima sessione d´appello del girone di Coppa Veneto, passando, così, al piano superiore degli ottavi. L´ultimo "richiamo" preliminare del campo, è da brividi, perché, sotto la calda rassicurante luce dei riflettori di casa, si staglia l´imponente minacciosa sagoma del Portogruaro, fiero nobile rappresentante di quella magica presenza nostrana in serie B, mai dimenticata. Un avversario suggestivo, da affrontare subito a viso aperto, e allora ecco arrivare, dopo appena 7´ il primo tentativo di azzanno della squadra. Lungo traversone dalla destra, Arnoldo prende bene il tempo al difensore e, da posizione molto defilata, prova il gran destro. Lodevole tentativo che, se apparentemente, non sortisce alcun risultato nell´immediato, ha, in realtà, il merito di creare, sul lungo periodo, un positivo effetto domino psicologico che, alla fine, si rivelerà decisivo. Eccitato dal profumo dell´occasione e ulteriormente caricato dall´adrenalina della fiducia, il Leone biancorosso, infatti, aumenta il passo e, sfruttando la sorpresa della velocità, piazza, al 28´, il sorpasso con Veronelli. La strada potrebbe, per i ragazzi, mettersi in comoda discesa, tuttavia non fanno in tempo a passare quattro minuti che, subito, arriva l´improvviso tocco sotto porta di Nerlati, un´opportunistica bacchettata, seguita, a ruota, dal bis realizzato dallo stesso attaccante granata con l´ausilio della massima punizione dagli undici metri ottenuta al 38´. Due sberle seriali che minacciano concretamente di far sfumare il dolce sogno della "piccola città sul fiume". Pronti, via, suona la ripresa, ed è subito Poles. Il n. 10 di casa, entra in area e calcia a botta sicura, trovando l´opposizione del difensore. La conclusione, leggermente deviata, cambia traiettoria all´ultimo, indirizzando bruscamente, sul definitivo binario della qualificazione, palla e destino finale. Una prestigiosa promozione la quale, oltre che sottolineare l´ormai quasi acquisita reattività emotiva dei singoli, ha fatto emergere una maggior e ben più rassicurante, maturità interpretativa e gestionale della gara, applicata, in questa circostanza, attraverso il collaudato feroce pressing mosconiano portato costantemente a centrocampo, strette marcature, queste, regolarmente alternate da rapidi contropiedi sapientemente dosati nei momenti giusti della gara e da armoniche coperture difensive. Trama tattica la quale, proprio alla luce di tale sapiente equilibrio, può, adesso, nonostante la prossima futura avventura con in campionato e il progressivo innalzamento dell´asticella portato dal Pro Venezia, in Coppa, finalmente porre le basi per un ulteriore e necessaria crescita d´organico, trasformando, così, quella che ora appare come una felice, ma, pur sempre, parziale par convictio corale, in un ancor più soddisfacente e assicurativa, glorificatio totale.


Fonte: USD OPITERGINA
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio