26 Ottobre 2021
News
percorso: Home > News > Ventirighe

VENTIRIGHE: CAMPIONATOREGIONALE DI ECCELLENZA - OPITERGINA-CALCIO ISTRANA 1964

11-10-2021 20:00 - Ventirighe

Opitergina alla ricerca dell'Opitergina.

Sembra un gioco di parole incomprensibile o, quantomeno, misterioso.

In realtà è solo la nuova meta che la nostra squadra sta cercando di raggiungere.

L'obbiettivo al momento fissato per ritrovare forte identità. E quindi quel rassicurante stile di gioco che l'aveva contraddistinta fino a poco tempo fa, messi in discussione dai tristi risultati maturati, dalle tante assenze forzate (e pesanti) patite e dall'improvviso cambio di allenatore.

Un primo tratto di nuovo cammino appena incominciato affrontando l'Istrana, che è stato ancora attraversato da alcune ombre, ma anche rischiarato da qualche sprazzo di interessanti iniziative.

Constatazione confortante se si considera che il duello, ancora una volta, non era iniziato nel migliore dei modi.

I ragazzi infatti, pur mostrando l'intenzione di voler rifarsi di tutte le delusioni subite, si sono presto ritrovati invischiati nel denso pressing esercitato dagli ospiti. Marcature, favorite da una pressione prodotta ogni volta subito da tre-quattro uomini sui nostri e da continui rientri che, alimentate pure dalla velocità e dalle chiusure compiute da una difesa sempre corta e compatta hanno rallentato i biancorossi. Ciò ha costretto i "leoni" guidati dai suggerimenti offerti dietro le linee da Carniello, a rallentare spesso l'andatura. Frenare il passo sviluppando un possesso il quale, pur prevedendo le consuete aperture laterali per circondare l'avversario, è stato lo stesso contenuto dalla rocciosa diga difensiva rivale.

Così, non riuscendo a entrare in area e a sfruttare al massimo i calci piazzati, ai nostri non è rimasto che tentare le conclusioni dal limite. Una soluzione all'apparenza in grado di far ottenere solo una clamorosa traversa, ma che in realtà ha avuto il merito di infondere grinta.

La determinazione per assorbire gli ulteriori colpi messi a segno dagli "avieri" e, con l'aiuto di un Cima capace di svariare sul fronte offensivo, imbastire l'arrembaggio finale. Assedio che purtroppo, sebbene non abbia raddrizzato il risultato, sembra però aver indicato la via da seguire.

Una strada che ora i ragazzi saranno chiamati a cercare di intraprendere provando a mostrare ancor più convinzione. Ovvero quel carattere trasmesso da mister Costantini che può in parte aiutare a ritrovare il coraggio per riproporre la pressione più decisa e alta vista nel secondo tempo. In parte favorire quella serenità e maggior attenzione necessarie per sbagliare meno passaggi possibili e ottenere pure più precisione sotto porta.

Tutto ciò provando anche ad aumentare il passo. Guadagnare cioè rapidità utile sia per anticipare gli interventi avversari arrivando primi sulla palla e comandare con continuità il gioco. Sia per sfuggire allo stretto controllo dei rivali e offrire immediati scambi. Tocchi di prima i quali, donando imprevedibilità ed efficacia alle iniziative, possano infine permettere di iniziare davvero il nuovo cammino intrapreso.

Un nuovo cammino che permetta all'Opitergina di riacquistare la sua forte identità e ritrovare così la (vera) Opitergina.

Luca Antonello


Fonte: USD OPITERGINA
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio