04 Dicembre 2021
News
percorso: Home > News > Ventirighe

VENTIRIGHE: CAMPIONATOREGIONALE DI ECCELLENZA - OPITERGINA-REAL MARTELLAGO

26-10-2021 20:00 - Ventirighe

In via di guarigione.

Lo si è notato quando i ragazzi, rientrati sul prato di casa, si sono diretti a passo veloce e deciso verso la porta avversaria.

Lo si è visto seguendo le loro battute di gioco scandite da intraprendente aggressività e rapidità nel condurre l'azione. E, soprattutto, lo si è percepito ascoltando il grido di esultanza lanciato prima da Carniello e poi amplificato dal coro dai compagni.

Un'esultanza che, oltre a celebrare al meglio il suo tiro a giro ha permesso anche di liberare la rabbia. Ovvero tutta la repressa frustrazione prodotta sia dal fatto di essere stati costretti ad assistere al nuovo brutto colpo di scena rappresentato dall'allontanamento dalla panchina ingiustamente imposto dal giudice sportivo a mister Costantini. Sia di aver pure ricevuto, forse proprio nel momento migliore, la sgradita sorpresina del sorpasso effettuato dagli ospiti dimostratisi capaci di saper gettare il cuore oltre l'ostacolo.

Gli uomini diretti dal tecnico Tamai infatti, pur accompagnati dall'angoscia trasmessa dalle non buone condizioni di salute del loro compagno Andrea Barison, hanno saputo trarre forza dal desiderio di voler dedicare una degna prestazione al classe 2001 affetto da leucemia e mettere a tratti in difficoltà la squadra in parte assalendola ai fianchi sfruttando la velocità di Mainardi e la qualità di Nobile.
In parte cambiando in corsa strategia ricercando o la profondità per servire il dinamico Gemelli. O approfittando dell'imprevedibilità offerta da qualche calcio d'angolo e da uno di quei tiri da fuori che sembrava stesse per costringerci a uscire dall'Opitergium ancora a mani vuote.

Sembrava, appunto, perché la squadra è riuscita a scrollarsi subito di dosso la delusione e reagire ripagando il Real non solo con la stessa moneta dell'insistito pressing, ma anche tracciando rapidi scambi. Reattivi fraseggi verticali intessuti con l'aiuto offerto tra le linee dai due architetti offensivi Cima e Carniello i quali, anche grazie alla propulsiva spinta sulle fasce prodotta dagli esterni, hanno permesso di intrappolare a lungo i gialloneri nella loro area consegnando il sospirato pareggio.

Un risultato che a prima vista appare forse striminzito se si considera la grande mole di azioni prodotte.

Eppure in realtà questo stesso punteggio ora può infondere come un tonificante toccasana ai ragazzi quella rinnovata autostima data dalla consapevolezza di essere riusciti a riproporre grinta e coraggio. Virtù che hanno permesso alla squadra di tornare a marcare con costanza trovando così il modo di mantenere un maggior possesso. E di recuperare subito arrivando spesso primi sulle seconde palle e alimentare le iniziative.

D'accordo, c'è da dire che nei momenti decisivi, è anche mancata ancora la rapidità d'esecuzione necessaria per concludere in fretta e concretizzare.

Tuttavia i segnali intravisti sono confortanti perché hanno confermato che i "leoni" sembrano aver trovato pure tra le mura di casa quella cura giusta che, se mantenuta, potrà già domenica permettere loro di emettere un nuovo e questa volta completo ruggito.

Luca Antonello



Fonte: USD OPITERGINA
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
icona chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio