04 Dicembre 2021
News
percorso: Home > News > Ventirighe

VENTIRIGHE: CAMPIONATOREGIONALE DI ECCELLENZA - OPITERGINA-TREVISO 1993

23-11-2021 20:00 - Ventirighe

Una frenata oggi per tornare a correre un domani.

Intraprendere il cammino in campionato talvolta sembra come muoversi in una strada.

A volte il percorso si presenta facile da compiere e le squadre lo affrontano con lo slancio di chi non trova ostacoli.

Altre volte invece può capitare che il tragitto appaia subito tortuoso e che costringa lo stesso club a fermarsi per valutare il modo migliore di avanzare proprio come è successo alla nostra squadra.

Certo, avremmo fatto volentieri a meno di questo nuovo stop imposto dal Treviso.

Tuttavia persino questo pesante risultato, se digerito nella maniera giusta, può dare alla squadra la spinta per riprendere con ancor più decisione la marcia interrotta.

Potrà suonare ripetitivo o scontato eppure la via migliore da seguire per ripartire pare essere di nuovo quella di considerare quanto di buono fatto vedere.

Di fronte a degli ospiti astuti, capaci di avviare con calma l'azione da dietro per poi accelerare verticalizzando all'improvviso, i ragazzi infatti hanno prima di tutto opposto una difesa ordinata e compatta. Retroguardia la quale, almeno nei primi scampoli del primo tempo, era riuscita a contenere le progressioni prodotte da Fabiano e i guizzi di un Kabine che spesso tendeva a spostarsi per cercare di sorprendere anche ai lati i nostri.

Uno spirito di sacrificio molto importante perché il gruppo, spronato dal desiderio di rispondere a ogni assalto, in seguito ha anche provato a sviluppare il possesso. Giropalla paziente che, grazie all'impostazione del generoso Vidor, di tanto in tanto è stato capace di mettere Cima nelle condizioni di far intravedere qualche sprazzo della sua inesauribile classe.

Il problema è che quasi tutti i tentativi di aggredire l'area sono stati respinti dal ben più granitico bastione difensivo eretto dagli "albiceleste". Ossia da degli uomini di Zanuttig abili sia a braccare i nostri "leoni" con l'agonismo di atleti come Pagan e balzare subito in contropiede sia ad approfittare delle occasioni offerte dai calci piazzati.

Tuttavia, anziché recriminare sui dolorosi gol patiti i ragazzi ora dovranno cercare di preoccuparsi solo di risollevarsi presto.

Rialzarsi prendendo spunto dalla volontà mostrata nello sforzarsi di proporre una buona organizzazione collettiva e dal coraggio ribadito nel continuare a essere propositivi anche quando l'esito del match è ormai compromesso.

Questo magari provando a trarre ancor più fiducia dalla grinta sfoderata da un Pluchino in crescente forma o dal rientro di uno specialista del gol come Zorzetto.

Tutto ciò in modo da riacquistare determinazione e entusiasmo. Qualità che, permettendo non solo di tornare a esporre con continuità un gioco mosso da un pressing esercitato con maggior convinzione e da più velocità, ma favorendo anche l'attenzione utile per non farsi sorprendere ancora sulle palle inattive, possano dopo questa frenata donare ai ragazzi la forza per tornare a correre più forte di prima.

Luca Antonello


Fonte: USD OPITERGINA
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
icona chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio