03 Dicembre 2020
News
percorso: Home > News > Ventirighe

VENTIRIGHE: CAMPIONATO REGIONALE DI PROMOZIONE - OPITERGINA-FONTANELLE

05-11-2019 20:00 - Ventirighe

Se non puoi batterli, rallentali.

Comprensibilmente, presi dall'impeto di uno scontro che con l'avvicinarsi della sua conclusione e il graduale calo di energie si stava facendo sempre più impegnativo i ragazzi non avranno avuto il tempo di affidarsi alla saggezza di qualche perla letteraria. Eppure alla fine si può dire che, senza accorgersene, sia stata la stessa Opitergina a prendere spunto dalla celebre frase offerta da Giulio Cesare (e da noi leggermente adattata) per uscire almeno in parte indenne dal confronto con l'indomabile Fontanelle.

Un derby il quale, rispettando i timori della vigilia, si è presentato subito molto equilibrato.

La squadra infatti, pur mostrando come sempre atteggiamento propositivo nel gettarsi alla ricerca della porta, si è ritrovata (anche questa, fastidiosa abitudine) a sbattere contro la rocciosa retroguardia ospite.

Ossia non contro uno schieramento difensivo compatto, ma innocuo. Bensì contro una sorta di "linea Maginot" che ha permesso ai nostri vicini di mantenere ben ravvicinati i reparti.

Proprio questa particolare disposizione ha provocato i problemi maggiori. Sì perché i "leoni biancorossi", oltre a essere stuzzicati dai continui recuperi favoriti da un insistente pressing esercitato anche a centrocampo, si sono ritrovati a soffrire pure le lancinanti ripartenze condotte sulla sinistra dalla "spina sul fianco" Buttignol. E le occasioni prodotte da un centravanti, Pignata, bravo nel sfruttare il fisico e i suoi abili piedi per aprire varchi ai compagni.

Così, nel tentativo di sospingere a proprio vantaggio la scomoda situazione, i nostri hanno aumentato il ritmo cercando di aggirare sulle fasce l'avversario e sforzandosi di servire con pronte verticalizzazioni Alcantara. Anche l'intenzione di assaltare i bastioni difensivi del Fontanelle lanciando il veloce e qualitativo ex Tamai piazzatosi in attacco per sopperire alla mancanza di Zorzetto era buona. A renderla difficile da applicare tuttavia è stata l'imprecisione dettata dall'eccessiva fretta mostrata dai mediani (in particolare dal regista De Pin) nel voler subito rilanciare l'azione.

I movimenti di compagni che non sempre riuscivano a trovare le posizioni corrette e i giusti tempi di gioco per favorire gli scambi. E la mancata spinta sugli esterni di un Pavan e un Pederiva non in giornata. Tutti difetti che purtroppo hanno aiutato gli ospiti, guidati dal condottiero Grava, ad alimentare una battaglia fattasi nella ripresa sempre più complicata dopo l'ingresso di Gouem. Una punta esterna capace, con la sua rapidità e tecnica, di propiziare i presupposti per mandare in discesa il match dei suoi e in salita il nostro.

A quel punto Conte si è giocato la carta De Freitas, ma nemmeno il suo ingresso è riuscito a scuotere del tutto la squadra.

Per fortuna, proprio quando i giornali stavano per battere la notizia della prima sconfitta stagionale, capitan Florean si è calato nei panni di "Superpippo Inzaghi"e con un colpo di testa da vero rapace d'area ha corretto il risultato coronando la sua superba prestazione.

Si tratta di un deciso colpo di coda che fa' ben sperare.

La rabbiosa esultanza liberata dopo il gol infatti mostra tutta l'autorità di un gruppo che ha confermato di possedere la grinta per continuare a voler avere l'ultima parola sui rivali.

Un gruppo al quale ora non rimane che ritrovare la serenità la tranquillità e l'attenzione necessarie per far girare con maggior precisione la manovra magari affidandosi alla talentuosa esperienza di Florean e alla generosa velocità di un Daniel in forma.

Ciò in attesa di recuperare il prima possibile, oltre che Pavan, Pederiva e Moretto apparsi in condizione non ottimale, anche l'irrinunciabile sicurezza data dalla coppia Campaner-Zorzetto. E poter così non solo rallentare ma anche tornare a battere il prossimo sfidante.

Luca Antonello


Fonte: USD OPITERGINA
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio