28 Febbraio 2024
News
percorso: Home > News > Ventirighe

VENTIRIGHE: OPITERGINA-GIORGIONE CALCIO 2000

06-10-2020 20:00 - Ventirighe

Come si fa a rendere la sconfitta una vittoria?

Soprattutto se la sconfitta si dimostra particolarmente pesante da digerire?

È la domanda che probabilmente Conte e i suoi ragazzi si saranno fatti alla fine del duello.

Un interrogativo lecito giustificato da una giornata nata sotto una "cattiva" stella. Quella biancorossa di un Giorgione che non ha tardato a mostrare la sua netta superiorità.

Forza la quale si è manifestata nell'abilità di sorprendere nel giro di un sol minuto su calcio d'angolo i nostri "leoni" e "ferirli" con un'imperiosa incornata.

Impresa non da tutti i giorni che ha reso subito concreto quel timore di dover patire una partita carica di sacrifici e sofferenze nutrito alla vigilia.

Già perché gli ospiti, esaltati dalla squillante partenza, si sono dimostrati in grado di saper sfruttare l'effetto sorpresa mantenendo il baricentro alto e una notevole velocità d'esecuzione. Due caratteristiche che hanno permesso agli uomini di Esposito di braccare con strenua aggressività i nostri portatori e rimanere corti.

Grazie a questo prepotente atteggiamento i nostri avversari sono riusciti non solo a limitare la libertà di movimento di De Pin e di tutta la squadra. Ma anche a mettere il regista Perosin nelle condizioni di ravvivare un gioco fatto di improvvise verticalizzazioni e agili scambi di prima buono a favorire gli inserimenti del rapidissimo Mioni. A propiziare gli spunti del co-produttore offensivo Visinoni. E soprattutto a incoraggiare brucianti scatti sulle corsie laterali.

Così, messi sotto pressione dai simultanei attacchi, i ragazzi si sono ritrovati a dover più arrestare le galoppate sulla sinistra di un velocista Bonaldi in versione Bolt che progettare controffensive.

A dire il vero qualche sussulto d'orgoglio si è visto e percepito, ma è stato sempre puntualmente stoppato sul più bello.

Così alla fine sulla squadra è piombato un risultato che ora chiede venga risolto l'enigma con cui abbiamo aperto il servizio.

Sia chiaro: il gruppo si è ritrovato a doversi misurare contro un avversario ben più attrezzato e completo che forse si sta preparando a imporre la sua dittatura sul campionato.

Tuttavia i ragazzi, per provare a giocarsela con le prossime corazzate, potrebbero tentare di puntare ancora sul carattere.

Ossia cercare di far valere quella personalità necessaria a mantenere anche nei momenti più difficili la lucidità. Serenità e attenzione necessarie per ridurre il rischio di perdere pericolosi palloni. Per dare modo al trio De Pin, Franzin e Martini di dettare passaggi più precisi che, coinvolgendo non solo Zorzetto, ma anche Cattelan, Rocco e Daniel, possano produrre maggiori inserimenti.

E per ritrovare quella sicurezza difensiva mostrata soprattutto nei calci piazzati che possa permettere alla squadra di trovare la risposta alle domande lasciate dal Giorgione e trasformare così l'ultima sconfitta in una vittoria.

Luca Antonello


Fonte: USD OPITERGINA

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh