22 Febbraio 2024
News
percorso: Home > News > Ventirighe

Ventirighe Opitergina - Vittorio Falmec

04-02-2023 12:47 - Ventirighe
Continuare a crederci.
Se alla vigilia del delicato test proposto dall'ultima giornata trascorsa l'obiettivo era cercare di scrollarsi in fretta della delusione patita a causa della sconfitta inaspettatamente subita contro il PortoMansue' dopo aver firmato la vittoria per ora forse più bella del nuovo anno e riprendere la corsa interrotta, ora la parola chiave potrebbe essere non mollare.
La tentazione di lasciarsi prendere dallo sconforto davanti al secondo risultato negativo incassato contro un avversario importante nel giro di quattro giorni è forte. Forte come il timore di non riuscire più a riavvicinarsi alla vetta della classifica che potrebbe portare almeno ai playoff, certo. Eppure la mole di gioco prodotto, la buona quantità di occasioni sfornate e soprattutto la reazione che aveva permesso di raddrizzare momentaneamente il risultato all'inizio della ripresa devono far sperare ancora.
D'accordo il Vittorio Falmec si è dimostrato più veloce nel prendere l'iniziativa sfoggiando una manovra alimentata da improvvise ripartenze guidate tra le linee da un inafferrabile ex, Cima, calatosi nei panni di Messi, capaci di liberare sulla sinistra la rapidità di Zorzetto e quella di Cais e Barbon. Tuttavia i ragazzi sono stati altrettanto bravi nel reggere l'urto del svantaggio e nel sfoderare quel grande desiderio di rivalsa che ha permesso loro di contrastare i nuovi tentativi di fuga dei blaugrana riguadagnando un po' il controllo del campo. E rispondendo colpo su colpo con la stessa imprevedibile arma dei contropiedi. Una reazione, premiata con l'esultanza di Pontin, la quale ha lasciato intendere che, volendo, ci sono ancora margini per tentare la rincorsa al 5 posto.

Missione ora diventata difficile, ma forse non ancora impossibile se i nostri riusciranno a fare tesoro del consiglio che sembra aver lasciato quest'ultima sfida. Ovvero l'importanza di saper curare i dettagli. Particolari come la capacita' di riuscire, adesso, a mantenere la calma necessaria per ritrovare fiducia. E, con essa, la personalità e il coraggio di continuare a "ringhiare" sulle caviglie degli avversari, stringendoli nella morsa del consueto pressing incalzante. La reattività nel saper favorire, con immediate aperture, le "solite" sgommate prodotte sulla destra da Tagliapietra. O, con i lanci, catapultare di nuovo direttamente in area un Morbioli capace di dimostrare un'ammirabile generosità nel lottare nonostante non fosse al meglio e i rapidi Carniato e Pontin. Oppure produrre spinte sulle fasce come quella offerta sulla sinistra da Ferreira, sempre pronto a lottare su ogni pallone. Serenità, grinta e ottimismo che potrebbero infine diventare utili per provare ad aumentare ancora un po' l'attenzione. Concentrazione richiesta sia in modo da tentare di evitare di subire incursioni decisive come quella di Cima e ridurre il rischio di farsi sorprendere sui calci piazzati. Sia per cercare di aumentare una precisione nel completare l'ultimo passaggio che a volte, a causa dell'alta velocita' d'esecuzione, si perde un po'.
E continuare così a crederci.


Fonte: Luca Antonello

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh